Venerdì, 19 Marzo 2010
Presso l'Aula Magna del Centro ELIS

"Complessità e Cambiamento dell'ambiente Organizzativo"

Il 19 marzo 2010, presso l'Aula Magna del Centro ELIS, si è tenuto un Workshop Interaziendale dal titolo "Complessità e Cambiamento dell'ambiente Organizzativo", progettato e organizzato durante il semestre di presidenza del Consorzio ELIS presieduto da Autostrade per l'Italia e rivolto ai Senior Executives, General Managers, Business Unit Managers ed HR Managers delle aziende consorziate.

Con lo scopo di identificare alcune proposte di indirizzo per le imprese e per il management si sono analizzati i fattori dell'ambiente esterno che creano complessità ed incertezza ai fini della crescita e della gestione delle organizzazioni aziendali.

Descrizione e obiettivi

Numerosi sono i fattori dell'ambiente esterno che creano turbolenza, complessità e incertezza per le organizzazioni. Le capacità di interpretare le condizioni che caratterizzano l'ambiente organizzativo, di saper riconoscere le relative opportunità e minacce nonché di adattarsi al cambiamento, rappresentano sfide organizzative di primaria importanza e qualità distintive per le imprese. Il Prof. Franco Fontana ha illustrato la rilevanza dell'ambiente per l'impresa sia sotto il profilo organizzativo sia competitivo, esaminando le risorse necessarie per affrontare la complessità ambientale. Le dinamiche internazionali e il contesto socio-culturale sono variabili dell'ambiente organizzativo che non sempre agiscono direttamente sull'attività e sull'economia dell'impresa, ma che scolpiscono il quadro di lungo termine in cui essa opera: il contesto socio-culturale e le dinamiche internazinali.

Il contesto socio-culturale

Età, valori, convincimenti, educazione, etica, movimenti dei consumatori ed ecologisti sono elementi e stimoli che hanno un enorme impatto sulla gestione e le strategie di crescita di un'organizzazione. Il dott. Fernando Napolitano ha proposto come modello di valorizzazione del contesto socio-culturale quello della "Megacommunity".

Le dinamiche internazionali

In un contesto nel quale le distinzioni tra attività nazionali e internazionali sono diventate sempre più irrilevanti, la comprensione e l'apprezzamento delle dinamiche macroeconomiche, la capacità di leggere e di interpretare indicatori finanziari e politiche economiche, rappresentano elementi indispensabili affinché le decisioni di business siano appropriate. Con particolare enfasi, il Prof. Fabio Sdogati ha approfondito: la frammentazione internazionale dei processi produttivi; il concetto di "Impresa globalmente integrata"; la domanda e l'offerta globale di lavoro; il ruolo del manager nel processo di uscita dalla Grande Recessione.

Agenda Evento: 

9.30 Apertura dei lavori a cura dell'Ing. Pietro Papoff, Direttore del Consorzio ELIS
9.45 La rilevanza dell'ambiente per l'impresa a cura del Prof. Franco Fontana, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese
10.30 La valorizzazione del contesto: le megacommunity a cura del Dott. Fernando Napolitano, AD di Booz & Company Italia
11.15 Q&A
11.45 Coffee Break
12.00 Le dinamiche internazionali a cura del Prof. Fabio Sdogati, Ordinario di Economia Internazionale
13.30 Lunch break
14.30 Le dinamiche internazionali a cura del Prof. Fabio Sdogati
15.30 Sessione di Peer Learning
16.30 Discussione in plenaria a cura del Prof. Fabio Sdogati