Giovedì, 17 Settembre 2015
Spazio Factory - Roma
Piazza Orazio Giustiniani, 4 Roma

 

Giovedì 17 settembre dalle ore 14.30 alle 18.00, presso lo spazio Factory, si è tenuto il workshop “Dalla competition alla coopetition per disegnare i nuovi scenari della mobilità”, organizzato da ELIS in collaborazione con il comitato permanente Citytech. L’evento si inserisce tra le iniziative della Settimana Europea della Mobilità.

Per comprendere il settore della mobilità, le sue evoluzioni e le opportunità che si possono avere è necessaria una stretta interazione e un confronto continuo tra i protagonisti del settore. La loro cooperazione è la via privilegiata per un cambiamento ormai necessario, attraverso nuovi modelli di servizio e proposte fattive per il miglioramento della mobilità sostenibile in Italia. 

ELIS Corporate School ha da tempo maturato una solida esperienza su progetti di innovazione e collaborazione tra imprese, anche attraverso attività di formazione congiunta tra aziende rappresentative dell’ecosistema coinvolto. Prendendo spunto dalle conclusioni di una di queste iniziative, il programma formativo "Mobility to People", durante il workshop gli ospiti si sono confrontati sugli attuali trend del mercato della mobilità – integrazione modale e sharing economy - in una prospettiva di sviluppo e crescita sostenibile.

Lanfranco Senn, Full Professor of Regional Economics Università Bocconi, in merito al programma formativo "Mobility to People" avviato nel 2013, ha affermato "Il primo punto emerso dal confronto dei partecipanti al programma Mobility to People è stato l'importanza dell'analisi dell'evoluzione della domanda di mobilità. Ci vuole la capacità di ascoltare la domanda per capire le sue dinamiche. I cambiamenti della domanda richiedono risposte opportune dal lato dei servizi. Il servizio Car to go non è stato solo una buona idea imprenditoriale, sono riusciti a capire le esigenze della domanda. L'efficienza nell'offerta dei servizi è ciò che soddisfa la domanda. Agli utenti poco interessa chi fornisce i servizi. Come possono organizzarsi le imprese per dare risposte efficaci alla domanda di servizi? È necessaria una collaborazione intermodale e interaziendale. Le persone che utilizzano i trasporti hanno necessità di ricevere molte informazioni per poter fare delle scelte. Per questo motivo c'è bisogno di innovazione tecnologica e di condivisione di dati e informazioni. Il risultato del programma biennale "Mobility to People" è stata la redazione di un Libro Bianco che raccoglie le testimonianze dei partecipanti. Il Libro Bianco non ci porta al traguardo ma rappresenta un punto di partenza per fare dei passi avanti di cui il Paese ha bisogno". 

Carlo Tosti, Presidente del Comitato Permanente di Citytech, tra i promotori del programma "Mobility to People" ha dichiarato "ELIS è riuscito a mettere insieme aziende di settori diversi, circa settanta aziende, che hanno analizzato le priorità del settore dei trasporti e della logistica. È stata un'esperienza unica". 

I partecipanti alla tavola rotonda, esperti del settore della mobilità e dei trasporti, si sono poi confrontati sui concetti di Coopetition, Competition e Partnership

Giuseppe Macchia, Vice President Smart Mobility ENI, ha parlato del servizio Enjoy "Siamo arrivati al momento giusto al posto giusto. Abbiamo eliminato due elementi fisici che rappresentavano due barriere all'ingresso: il desk e la tessera cartacea. Grazie alla collaborazione con Trenitalia e Fiat abbiamo ampliato il bacino dei nostri clienti. Per aumentare il servizio del carsharing sono necessarie infrastrutture e piattaforme comuni". 

Ugo De Carolis, CEO Telepass "Attraverso la Coopetition le aziende possono lavorare insieme per creare più mercato su cui agiranno e sul quale competeranno. Per innovare il settore della mobilità è fondamentale coinvolgere i giovani". 

Ernesto Sicilia, Chief Strategy Officer Trenitalia  "Ci può essere cooperazione quando le aziende agiscono su segmenti di mobilità diversi. I servizi devono sempre rispondere alle esigenze del cliente altrimenti sono servizi inutili. Per innovare il settore dei trasporti servono infrastrutture tecnologiche per questo è fondamentale investire sui giovani". 

Annarita Polacchini, CEO ASF Autolinee "Dobbiamo rendere la vita dei nostri clienti più semplice possibile. È importante l'utilizzo di più modalità di trasporto e fornire ai clienti informazioni sempre aggiornate". 

Carlo Tosti, CEO Saba Italia "La creatività può aiutare a costruire modelli di business dinamici. La coopetition può nascere quando mettiamo insieme soggetti che non sono in conflitto commerciale". 

Lorenzo Fiori, Ufficio Studi e Analisi Mercato SVP Finmeccanica "Per lavorare in coopetition c'è bisogno di visione e progettualità".

Roberto Setola,  Università Campus BioMedico di Roma "Serve un cambiamento culturale da un trasporto monomodale a un trasporto intelligente e multimodole". 

Il prof. Lanfranco Senn ha chiuso la tavola rotonda affermando "La coopetition ha bisogno di allargare il mercato. Un'ottimizzazione pensata in un'ottica di sostenibilità è sempre più frutto di un'ottimizzazione sistemica".

ELIS Corporate School e Citytech, attraverso il proprio Comitato Permanente, si propongono di diventare un canale di confronto e riflessione per favorire l’identificazione di progetti in coopetition tra i diversi stakeholder della mobilità.

AGENDA DELLA GIORNATA

Modera: 

Morena Pivetti, Il Sole 24 ore

Saluti e benvenuto:

Alessandro Rampolla, Direttore Generale ELIS 
Carlo Tosti, Presidente del Comitato Permanente di Citytech

Intervento: 

Lanfranco Senn, Full Professor of Regional Economics Università Bocconi 

Tavola rotonda:

Lanfranco Senn, Full Professor of Regional Economics Università Bocconi 
Carlo Tosti, CEO Saba Italia - CPC
Annarita Polacchini, CEO ASF Autolinee 
Ernesto Sicilia, Chief Strategy Officer Trenitalia - CPC
Giuseppe Macchia, Vice President Smart Mobility ENI 
Roberto Setola, Università Campus BioMedico di Roma 
Ugo De Carolis, CEO Telepass 
Lorenzo Fiori, Ufficio Studi e Analisi Mercato SVP, Finmeccanica

Dibattito e conclusioni