Giovedì, 29 Ottobre 2015
Aula Magna ELIS
Via Sandro Sandri 81, Roma

Giovedì 29 ottobre presso l’Aula Magna del Centro ELIS si è tenuto l’incontro “La nostra impresa per il progresso sociale”, promosso dall’ELIS Corporate School nell’ambito degli eventi organizzati per i 50 anni del Centro ELIS, che fu inaugurato il 21 novembre del 1965 da Papa Paolo VI (www.elis.org/eventi-50-anni). 

Un momento di confronto tra alumni e referenti aziendali sul rapporto esistente tra business e progresso sociale, fondamentale per comprendere oggi il ruolo dell’impresa nella società, il ruolo dei manager e di chi lavora nell’azienda. 

La responsabilità sociale di impresa è stata a lungo sottovalutata dalle aziende, ora le cose stanno cambiando. Le aziende possono affrontare problematiche sociali e trasformarle in opportunità di business, possono far leva sulle loro risorse, sulle loro competenze per affrontare aspetti sociali ed ambientali così da creare valore per le società: le imprese che hanno successo sono le imprese in grado di creare questo tipo di valore”, ha sottolineato il prof. Tommaso Ramus, Assistant Professor presso Catolica Lisbon School of Business and Economics e Research fellow del Center for Business in Society dello IESE Business School.

Tale aspetto è stato evidenziato anche da Vincenzo Soprano, amministratore delegato di Trenitalia: “Le aziende attente agli aspetti sociali hanno risultati economici positivi, generano cash flow più stabili nel tempo e con tassi di crescita superiori rispetto ad aziende che non fanno attenzione a questi aspetti. Inoltre innovazione e comunicazione sono due leve fondamentale per la social responsibility”.

La comunicazione interna diventa elemento imprescindibile se si vuole che anche i propri dipendenti credano nella missione sociale dell’azienda. Emblematico a riguardo è il caso di Adriano Olivetti, la cui azienda è stato motore di successo economico e sociale per il Paese. 

Adriano Olivetti si sentiva in debito con i lavoratori e riteneva che la fabbrica dovesse restituire loro qualcosa. Ridare valore ad ogni essere umano ha significato anche costruire delle fabbriche belle  - ha ricordato Chintia Bianconi, membro del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo della Fondazione Adriano Olivetti - Aziende in grado di creare un valore solido con il territorio, nate per generare profitto, ma sempre rivolte al progresso sociale affinché tutto il territorio potesse goderne”.

Nel corso dell’incontro sono stati presentati i progetti Enel e Telecom Italia, nati all’interno di iniziative di apprendimento collaborativo della ELIS Corporate School, e che testimoniamo la sinergia tra business & progresso sociale.


Maria Cristina Papetti, Responsabile Sustainability Projects and Practice Sharing di Enel Group ha affermato: “Per la nostra azienda la sostenibilità è legata alla competitività. Vi è un’integrazione assoluta con il business perché la sostenibilità deve imperniare tutta la struttura e la pianificazione strategica. L’innovazione non deve essere intesa più solo dal punto di vista tecnologico ma anche sotto il profilo dei modelli aziendali che devono essere in grado di cogliere nuove opportunità”.

Francesco Di Perna, Vice President - Open Access - Operations Management di Telecom Italia ha illustrato CROWD TECH il progetto realizzato con ELIS per l'occupazione giovanile in Sardegna: “Grazie a CROWD TECH è nata una nuova azienda, radicata nel territorio sardo, che ha assunto ragazzi che sono stati formati, selezionati e poi assunti”.

Leggi l'Articolo di Abitare a Roma: "ELIS:un'impresa per il progresso sociale"

 

Agenda Evento: 

18.30 – Saluti di apertura Francesco Limone, Direttore ELIS Corporate School 

18.45 - Business and society – la missione sociale dell’impresa
Intervengono:
Tommaso Ramus, Assistant Professor presso Catolica Lisbon School of Business and Economics e Research fellow del Center for Business in Society dello IESE Business School
Vincenzo Soprano, Amministratore Delegato di Trenitalia Cinthia Bianconi, membro del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo della Fondazione Adriano Olivetti
Chintia Bianconi, Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo della Fondazione Adriano Olivetti
 

19.45 - Progetti di sinergia tra business & progresso sociale
Maria Cristina Papetti, Responsabile Sustainability Projects and Practice Sharing di Enel Group
Francesco Di Perna, Vice President - Open Access - Operations Management di Telecom Italia Al termine dell’evento verrà offerto un aperitivo