Sabato, 21 Novembre 2015
Centro ELIS, Roma
Via Sandro Sandri 71
 
I nostri 50 anni

Sono passati 3 mesi dai festeggiamenti per il nostro 50esimo, riviviamo la gioia e le emozioni di quel giorno con questo video!

Pubblicato da ELIS.org su Mercoledì 24 febbraio 2016

 

Sabato 21 novembre, centinaia di famiglie, allievi, ex allievi, dipendenti, collaboratori e volontari si sono ritrovati per festeggiare il 50° anniversario del Centro ELIS. Un traguardo importante, per il quale è stato espresso apprezzamento anche dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che ha inviato un messaggio di auguri.

Durante l'evento è stato possibile visitare le aree espositive allestite dalle scuole ELIS e conoscere da vicino le attività e le iniziative: lezioni dimostrative e giochi per stuzzicare le abilità da chef degli ospiti all’Istituto Enogastronomico Alberghiero, esibizioni dei piccoli atleti e delle atlete delle Scuole Sportive, visita ai laboratori di meccanica avanzata e dimostrazione di stampa 3D alla Scuola Professionale, presentazione di progetti di innovazione tecnologica al College, presentazione di metodologie di apprendimento e della smart home, la casa del futuro, alla Corporate School.

Mezzo secolo di storia dal 21 novembre 1965, data in cui Paolo VI inaugurò il primo anno formativo, un viaggio ripercorso durante la tavola rotonda “50 anni ELIS, tra passato, presente e futuro” che ha visto avvicendarsi i protagonisti della storia ELIS.

Raffaele Izzo, Presidente dell’Associazione Centro ELIS, aprendo il suo intervento ha ricordato gli insegnamenti tramandati da San Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei: “Ancora oggi il Centro ELIS, con le sue innumerevoli iniziative e attività formative, è una realtà educativa non profit che ha al suo centro la persona ed il lavoro come servizio al bene comune e si rivolge a giovani, professionisti ed imprese per rispondere al divario scuola-lavoro, alla disoccupazione giovanile e contribuire allo sviluppo sostenibile delle organizzazioni. Giorno dopo giorno, grazie al lavoro e all'impegno di tutti abbiamo fatto sempre del nostro meglio, dando continuità al mandato che ci è stato affidato, ovvero formare al lavoro giovani e adulti non solo fornendo competenze tecnico professionali, ma anche valorizzando le qualità umane e le virtù morali della persona”. 

Aneddoti, curiosità e racconti di vita e di amicizia sono emersi dalle parole di Gilberto Balducci, professore e iniziatore del Centro ELIS, Bruno Picker, vicepresidente Consorzio ELIS e fondatore del Centro ELIS, e Pierluigi Bartolomei, Direttore Scuola Professionale ELIS, che hanno ricordato le origini, la progettazione del Centro e l’avvio dei primi corsi professionali.  

Fondare un’attività educativa in un quartiere del genere sembrava una pazzia; non c’era niente, intorno a noi solo deserto, ma Padre Josemaría Escrivá - ha ricordato Balducci - ci spingeva invece a sognare il futuro. Una volta mi chiamò dicendomi che tutte le persone dell’Opera nel mondo stavano pregando per noi e infatti questa è stata la grande energia che abbiamo ricevuto”.
 
Un supporto importante manifestato non solo con le parole ma anche con gesti concreti da parte del fondatore dell’Opus Dei, come ha raccontato Bruno Picker: “San Josemaría Escrivá veniva spesso in macchina senza farsi vedere, sulle strade sterrate, per stare vicino e per benedire e pregare per il Centro”.  

Educare attraverso lo sport è stato sempre uno degli obiettivi del Centro ELIS, come è emerso dalle parole di Giuseppe Cossiga, già responsabile del Gruppo Sportivo. Un’eredità che è stata raccolta dalle Scuole Sportive che in questi anni hanno raggiunto piccoli grandi successi. 

Cristina Fantinato, direttrice Scuola Sportiva Femminile SAFI ELIS, ha dichiarato: “Grazie allo sport i ragazzi imparano a conoscere i propri limiti e quindi sono spinti a migliorarsi e a prefissarsi nuovi obiettivi”. Un grande spirito di appartenenza trasmesso di generazione in generazione come testimoniato da Walter Fortunato, ex allievo della Scuola Sportiva e oggi papà di due ragazzi che frequentano la stessa scuola. 

In questi 50 anni realtà diverse hanno accresciuto la famiglia ELIS, come la ONG, nata nel 1987, che oggi conta oltre 20 progetti in giro per il mondo e che come ha spiegato Gianluca Bogi, Responsabile della ONG ELIS: “ha l’obiettivo di muoversi su due direttrici: da un lato continuare con la cooperazione più tradizionale, dall’altro orientarsi ad una cooperazione internazionale, che apra le porte a una collaborazione tra ONG e imprese”. 

Nel corso dell’incontro non sono mancati i contributi forniti dai rappresentanti di aziende aderenti al Consorzio ELIS e vicine alle iniziative formative ELIS.

Cesare Avenia, presidente della Fondazione Ericsson, ha dichiarato: “Questa è una scuola che gioca in attacco, che vuole capire in anticipo quelli che sono i movimenti, i cambiamenti e preparare le professionalità per le aziende del futuro”.

Marco Marchesi, marketing manager Telecom Italia Digital Solution, ha affermato: “Qui non insegnano solo metodi, strategie, modalità di approccio, all’ELIS si insegna ad essere motore di cambiamento nella società civile e nella società aziendale, si insegna a dare valore ad ogni singola risorsa, indipendentemente da dove sia nell’organigramma”.

Accanto ad esperienze dall’alto valore formativo e professionalizzanti, vi sono poi le esperienze di vita che formano l’essere umano, come hanno raccontato Pietro Biscu, amministratore delegato di ADS, e Antonino Lentini, ex allievo ELIS College, in merito al progetto in Albania ad Argirocastro a sostegno della scuola Giuseppe Gras.

Al centro di ogni azione, di ogni processo formativo deve esserci sempre la persona, lo studente come ha spiegato Lucia Genco, professoressa dell’Istituto SAFI ELIS: “La mission della nostra scuola è far sentire le allieve al centro del processo formativo, offrendo una didattica focalizzata sui loro bisogni. Lo facciamo attraverso l’attività di tutoria, che ci consente di instaurare con ciascuna allieva un dialogo che vada oltre la semplice ottica della didattica”.

Ricordando le origini, lavorando per il presente ma proiettati verso il futuro come ribadito da Pietro Papoff, direttore del Consorzio ELIS, e da Alessandro Rampolla, Direttore Generale ELIS, nel suo saluto conclusivo: “Non cambieremo il nostro modello vincente: attenzione ai trend del mercato e grandi aziende accanto agli studenti”.

La giornata è terminata con uno spettacolo comico e musicale, interamente realizzato dagli studenti dei corsi ELIS College.

Articolo Abitare A Roma: Via Sandro Sandri 71, la grande festa per il 50° dell'ELIS

Articolo Abitare A Roma: Le radici del Centro ELIS - intervista a Bruno Picker

Articolo Cronaca Diretta: Auguri al Centro ELIS, 50 anni di aiuto no profit per i più giovani

Articolo di Roberta Mazzacane: ELIS, una scuola giovane che ha 50 anni

Agenda Evento: 

Tavola Rotonda “50 anni ELIS, tra passato, presente e futuro”

Moderatori tavola rotonda:
Marzia Roncacci, giornalista Tg2
Fortunato Perez, giornalista e responsabile Comunicazione Istituzionale ELIS
 
Ore 12:00 - Saluti di benvenuto
Raffaele Izzo, presidente Associazione Centro ELIS
 
Ore 12:05 - La nascita (i corsi professionali) e il ricordo di San Josemaría Escrivá (anni 60)
 Gilberto Balducci, professore e fondatore del Centro ELIS
 Pierluigi Bartolomei, direttore Scuola Professionale ELIS
 Bruno Picker, vicepresidente Consorzio ELIS e fondatore del Centro ELIS

Ore 12:15 - Lo sport come virtù: nasce il gruppo sportivo (anni 60)
 Giuseppe Cossiga, già dirigente del Gruppo Sportivo ELIS  
 Walter Fortunato, ex allievo Scuola Sportiva Maschile ELIS e papà di due allievi 
 Cristina Fantinato, direttrice Scuola Sportiva Femminile SAFI ELIS
 
Ore 12:25 – I primi passi della Cooperazione allo Sviluppo Internazionale: la ONG ELIS (1987)
 Gianluca Bogi, responsabile ONG ELIS 

Ore 12:30 - ELIS e imprese insieme per il progresso sociale: nasce il Consorzio (1992)
 Cesare Avenia, presidente fondazione Ericsson

Ore 12:35 - Manager e iniziative di volontariato ELIS: esperienza in Albania (2015)
 Pietro Biscu, amministratore delegato ADS 
 Antonino Lentini, ex allievo ELIS College
 
Ore 12:40 – Istituto Alberghiero Enogastronomico e la centralità della persona nella formazione
 Lucia Genco, professoressa Alberghiero SAFI ELIS
 Giada Di Giacomo, allieva Alberghiero SAFI ELIS

Ore 12:45 - L’importanza dell’etica nel lavoro (anni 2000)
 Marco Marchesi, marketing manager Telecom Italia Digital Solution
  
Ore 12:50 – Uno sguardo al futuro
 Alessandro Rampolla, direttore generale ELIS
 Pietro Papoff, direttore Consorzio ELIS
 
Fine tavola rotonda

Ore 13:00 - Consegna diplomi agli studenti ELIS College da parte di Roberto Sorrenti, direttore ELIS College e Marzia Roncacci