Aiutare le PMI a crescere nei mercati esteri

30 Mar 2017 - 17:00

Un processo di internazionalizzazione efficace non può prescindere da una tendenza decisa alla collaborazione tra imprese: ciò permette di condividere buone prassi con le aziende che hanno già internazionalizzato, favorire l’accesso al sistema dei servizi e rafforzare le filiere produttive.

È da questo assunto che nasce Going International, il programma di sviluppo internazionale dedicato alle PMI, nato per iniziativa del centro ELIS in collaborazione con DHL, Vodafone, Pwc, Sace e Luiss Business School.

L’internazionalizzazione è un fattore strategico per sostenere la produttività, la competitività e il tessuto economico del nostro Paese. Tuttavia, questa richiede una notevole capacità economico-organizzativa, a volte difficile da trovare nel panorama italiano per fattori oggettivi: la notevole abbondanza di PMI porta con sé un’emorragia di limiti strutturali e dimensionali fisiologici. E allora torna utile il concetto dell’esperienza: grandi aziende possono mettere a disposizione il loro know how affinchè le PMI si affaccino a nuovi percorsi di sviluppo.

Al programma, strutturato in 6 workshop (da marzo a luglio 2017), partecipano 7 PMI che grazie al patrimonio di conoscenze trasferito dalle cinque aziende madrine, da esperti del settore e da un team di 26 studenti universitari, redigeranno un piano di internazionalizzazione.

L'inaugurazione della seconda edizione del programma si è tenuta mercoledì 29 marzo presso la sede di Eataly. Ha dato il benvenuto ai partecipanti Vera Valtancoli, HR Director Eataly che ha sottolineato l'importanta di aprirsi ai mercati esteri "Lo sviluppo all'estero è un driver importante per Eataly. Siamo nati 10 anni fa con un primo negozio in Italia. Quando apriamo una nuova sede in un mercato estero è come ricominciare ogni volta da capo, confrontandosi con nuove culture".

I partecipanti si sono poi cimentati nell'attività di teambuilding preparando pasta fresca insieme agli chef Eataly. È seguita la tavola rotonda con gli interventi di: Simona Lertora, direttore marketing DHL Express; Ugo De Carolis, AD ADR; Egidio Sangue, Direttore Fonditalia; Oliver Galea, partner PwC; Giuseppe Capoferri, AD Gulliver.
Giuseppe Capoferri, partecipante della prima edizione del programma ha affermato "Il confronto con le grandi aziende è stato per me fondamentale. Le ralazioni che abbiamo stabilito lo scorso anno si sono rivelate molto importanti. Abbiamo aperto un nuovo ufficio a Dubai, è veramente bello poter portare alcune delle caratteristiche italiane all'estero. La passione e la tenacia di seguire un sogno sono fondamentali".

La seconda giornata è stata ospitata da Sace, società impegnata da 40 anni nel sostegno all’internazionalizzazione delle imprese italiane. Massimiliano Cascianelli, Responsabile Business Academy di Sace ha presentato alle PMI l'opportunità di poter usufruire del portale di e-lerning dell'azienda per poter attingere al loro know-how sull'internazionalizzazione.
"Analisi dei mercati internazionali e selezione dei paesi" è stato il tema affrontato da Angelico Iadanza, analista dei mercati emergenti in SACE, che ha affermato "ogni mercato ha una storia a sè, con le sue criticità, problemi e possibilità" per questo motivo è fondamentale tenere in considerazione i principali rischi (economici, politici, monetari) per scegliere il mercato estero più adatto al propio business.

Tra gli altri temi che verranno approfonditi nel corso del programma, che terminerà a luglio con la messa a punto e la presentazione, da parte delle imprese partecipanti, del proprio Business Plan: le strategie di internazionalizzazione, Marketing Plan e Cross Cultural Management, aspetti legali e fiscali di Operations e barriere tariffarie, Business Plan e finanza per l’export.

Riferimenti:
Going International

Fair Play e buona pallavolo nella Finale Under 13 maschile

28 Mar 2017 - 11:30

La Final Six della categoria Under 13 maschile, che si è tenuta domenica 26 marzo presso la Scuola Sportiva ELIS, con la collaborazione della Dream Team Roma, è stata una vera festa della pallavolo. A trionfare nella finalissima è stata la squadra del Tor Sapienza, che ha battuto per 2-1 la Virtus Roma, ma ciò che ha caratterizzato principalmente la mattinata di gare è stato il clima di divertimento e sportività che si è respirato.
 
Alla presenza del presidente Fipav Roma Claudio Martinelli e del neo consigliere Luca Liguori, si sono svolti i primi incontri della giornata: “Sono state gare ben vissute e combattute da parte di tutte le squadre – ha fatto sapere il consigliere Liguori al termine delle competizioni - Si è vista della buona pallavolo e soprattutto tanto divertimento e spirito di squadra nelle varie compagini scese in campo”.

Gare in cui è emerso il fair play a cui gli appassionati di volley sono abituati, come ha sottolineato lo stesso Liguori: “Il pubblico ha sostenuto in maniera partecipe, ma sempre educata le proprie squadre e questo distingue ancora la pallavolo come uno tra gli sport in cui il fair play non solo esiste ma è condiviso da tutti”. Importante anche la collaborazione con la Scuola Sportiva Elis soprattutto nell'ottica di un rilancio della pallavolo maschile sul territorio: “Con Elis stiamo riavviando un processo per rilanciare la pallavolo maschile nel quartiere e nel IV Municipio di Roma – conclude il consigliere Fipav Roma - Qui una volta c'era la miglior scuola di pallavolo del Lazio, sarebbe bello poter far rivivere al meglio un posto così accogliente”.

Complimenti alle sei finaliste che hanno preso parte alla Final Six e che proseguiranno il campionato nella fase regionale.

 

La residenza dei Marsi dedica la sala convegni al Beato Alvaro del Portillo

14 Mar 2017 - 15:30

Sabato 18 marzo nella residenza per anziani “San Bartolomeo” di Avezzano si è tenuta l’intitolazione della sala convegni al “Beato Alvaro del Portillo” – prelato dell’Opus Dei – cui è seguita una tavola rotonda dal titolo “Anzianità: una stagione per la vita” che ha visto come relatori il vescovo dei Marsi, monsignor Pietro Santoro, e il professor Flavio Keller – Ordinario di Fisiologia  dell’Università Campus Biomedico di Roma. L‘incontro è stato moderato da Gino Milano, sono intervenuti la professoressa Maria Teresa Letta, la dottoressa Anna Maria Bacchetta e Raffaele Nappi.

L’evento ha il patrocinio gratuito della Croce Rossa Italiana, del Centro Elis e dell’associazione Rindertimi

Formazione gratuita per ventisei giovani laureandi

7 Mar 2017 - 11:30

Il 6 marzo ha preso il via una settimana di formazione gratuita per 26 giovani laureandi provenienti dalle università di tutta Italia. Nel corso delle cinque giornate verranno approfonditi i principali aspetti economici, gestionali e di comunicazione legati alla formulazione di un Business plan di internazionalizzazione.   

Questi giovani volenterosi costituiranno, infatti, la task force a sostegno delle aziende partecipanti alla seconda edizione di Going International, il programma a supporto dell’internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese Made in Italy. Il programma, grazie al confronto con grandi aziende, permette di: condividere buone prassi con le imprese che hanno già internazionalizzato, favorire l’accesso al sistema dei servizi (banche, trasporti, ICT, dogane, PA) e rafforzare le filiere produttive e di servizio.

Il Going International nella versione “Junior” offre ai partecipanti l'opportunità di approfondire sia aspetti tecnici - specialistici legati ai processi di internazionalizzazione, sia esperienziali, necessari per la costruzione di affinità nel team, fondamentali nella fase successiva del progetto.
 

Riferimenti: 
- Il programma Going International
- Le testimonianze degli studenti partecipanti

Anas accoglie gli studenti in alternanza scuola-lavoro

1 Mar 2017 - 12:30

L’Anas aderisce al progetto di alternanza scuola-lavoro del Centro ELIS ed entra negli istituti per geometri e periti industriali per incontrare gli studenti di tutta Italia e trasmettere loro competenze tecniche e distintive.

Per favorire l’alternanza scuola lavoro che ha l’obiettivo di migliorare la formazione degli studenti, facilitando l’integrazione delle conoscenze con l’esperienza del lavoro, Anas ha messo a disposizione del progetto, che avrà una durata triennale, i suoi “maestri di mestiere” in un numero pari all’1% della forza lavoro. 

Nel corso del triennio, Anas, con il supporto dei docenti scolastici, promuoverà momenti di confronto tra gli alunni e i suoi professionisti che dovranno trasferire il know-how aziendale e insegnare ai ragazzi il mestiere anche durante l’esperienza in azienda, che si svolgerà principalmente durante l’estate e per un periodo di almeno due settimane. 

In totale sono nove gli istituti coinvolti in tutta Italia: IIS A.Pacinotti di Venezia (Mestre), Salvemini Duca D’Aosta di Firenze, Pacinotti di Roma, ITG Scano di Cagliari (Monserrato),
Della Porta Porzio di Napoli, ITGM Rutelli di Palermo, IIS Petrucci-Ferraris Maresca di Catanzaro, ITG Euclide di Bari, Enrico De Nicola di Milano (Sesto San Giovanni). 
 

Rassegna stampa

 

300 studenti coinvolti nel progetto alternanza scuola-lavoro con A2A

1 Mar 2017 - 12:00

Al via il progetto di alternanza scuola-lavoro realizzato dal Gruppo A2A, multiutility italiana attiva nei settori energia, ambiente, calore e Smart City, e leader nei servizi ambientali e nel teleriscaldamento.

L’iniziativa rientra nel progetto di “Alleanza per l’Alternanza”, un percorso di cooperazione tra scuole e aziende a favore dei giovani realizzato insieme al Centro ELIS di Roma.

Per i prossimi 3 anni saranno coinvolti 300 studenti e 12 Scuole distribuite su territorio nazionale (Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Campania, Calabria, Sicilia): il progetto si rivolge alle classi terze di diversi indirizzi (elettronica-elettrotecnica, meccanica-meccatronica, biotecnologie e chimica materiali, amministrazione, finanza e marketing, informatica e telecomunicazioni) e accompagnerà i ragazzi fino al 5° anno (anno scolastico 2018-2019).

Il progetto alternanza scuola-lavoro prevede una serie di incontri, presso ciascun Istituto coinvolto, con testimonianze di esperti di settore del Gruppo A2A, interventi della Protezione Civile e project work. In seguito ci sarà la possibilità per 100 studenti di svolgere alcuni tirocini presso le diverse sedi territoriali del Gruppo A2A. Gli studenti avranno inoltre la possibilità di visitare gli impianti di A2A per conoscere e toccare con mano l’organizzazione e le specifiche attività di un impianto.«Con questa iniziativa di alternanza scuola-lavoro è come se avessimo 'adottato” 300 studentì - ha affermato Emilia Rio, Direttore Risorse Umane Gruppo A2A - Il percorso che abbiamo studiato per gli studenti è stato differenziato a seconda degli anni scolastici, seguendo il programma che la legge indica. I ragazzi potranno capire quali sono le attività che caratterizzano il Gruppo A2A e come si svolge la vita aziendale. Il mio consiglio per tutti gli studenti è di orientarsi verso un lavoro che piaccia: lavorare con soddisfazione è fondamentale per raggiungere dei buoni risultati per sé stessi e per l’azienda».

A2A da anni ha avviato il«Progetto Scuola» che prevede molteplici iniziative gratuite pensate per gli studenti delle scuole primarie e secondarie con lo scopo di promuovere una maggior consapevolezza ambientale tra i giovani.

Rassegna stampa: 

Sfoglia online il nuovo ELISnotizie

21 Feb 2017 - 17:00

Sul nuovo numero di "ELISnotizie" focus su alternanza scuola-lavoro. Approfondimenti e interviste sui progetti di innovazione per il sociale e sulle opportunità di formazione e lavoro per i giovani e altro ancora.

Leggilo online

Tutti assunti i partecipanti al Talent Camp con NTT Data

14 Feb 2017 - 15:00

Con l’obiettivo di sostenere l’inserimento lavorativo delle categorie protette il Centro ELIS ha studiato con gli enti, le aziende e i soggetti interessati, attività formative volte al consolidamento di competenze sia in ambito informatico che in altri settori, in linea con le richieste del mercato del lavoro.

In particolare l'ELIS ha organizzato con il gruppo internazionale NTT Data un percorso formativo rivolto alle persone appartenenti alle categorie protette, a cui hanno partecipato dieci ragazzi. Il percorso ha previsto un periodo di formazione di due mesi, da settembre a novembre, incentrato sulle tecnologie informatiche con specializzazione nello sviluppo di applicazioni e servizi. A partire dal 4 novembre gli studenti hanno intrapreso il periodo di training on the job di quattro mesi che si è concluso lo sorso 26 gennaio con l’assunzione di tutti i partecipanti al programma "Talent Camp".

Laura Rebechi, HR Business Partner di NTT Data, In relazione al progetto ha affermato “Insieme ad ELIS abbiamo progettato il corso sullo sviluppo del software. La tematica è sicuramente innovativa e in questo settore ci sono molte opportunità lavorative per questo motivo è importante formare ragazzi volenterosi e molto in gamba per inserirli in azienda. Il progetto nasce sia dall’interesse dell’azienda di ricoprire una necessità aziendale, ma soprattutto dalla volontà di dare un contributo a ragazzi che probabilmente fanno fatica, perché è difficile trovare un’azienda che investe in termini formativi ed economici per dare un’opportunità ai ragazzi. La collaborazione con ELIS è stata fondamentale, perchè la formazione che i ragazzi ricevono, non soltanto tecnica, ma anche sul modo di stare insieme, trova un riscontro forte in azienda. Le persone che abbiamo inserito, grazie ad altri progetti formativi realizzati con ELIS, sono molto serie e affidabili e arrivano con un grande entusiasmo. Arrivano rafforzati dall’attenzione che l’azienda ed ELIS gli hanno dato nei mesi di formazione”. 

Flavia, laureata in Ingegneria energetica, è tra i 10 partecipanti al programma promosso da ELIS e NNT Data e in relazione al percorso intrapreso afferma “Mi sono laureata nel 2015 e ho iniziato subito dopo a cercare delle proposte lavorative che fossero in linea con il mio percorso di studi. Mi sono ritrovata in mezzo a due fuochi: posti di lavoro poco qualificati, oppure proposte di lavoro nelle quali era richiesta molta esperienza che io appena uscita dall’università non avevo. L’unica proposta che ho trovato interessante è stata quella di ELIS ed NTTData perché offriva un percorso di formazione anche a chi non aveva esperienza e poi la possibilità di lavorare in azienda. Al momento ho finito il percorso di formazione in ELIS di due mesi e ho iniziato il percorso in azienda. Per me è una grande opportunità”.  

Nel 2017 sono previsti nuovi percorsi di formazione e lavoro realizzati in collaborazione con le aziende del consorzio ELIS, rivolti alle persone appartenenti alle categorie protette e a giovani disoccupati. 

Riferimenti: 
Talent Camp

Premio Disciplina per la Scuola Sportiva ELIS

14 Feb 2017 - 12:30

Per il secondo anno consecutivo, la scuola sportiva ELIS ha ricevuto il premio "Disciplina" dal comitato regionale della Lega Nazionale Dilettanti del Lazio.

Il premio è dedicato alle società sportive virtuose che nei rispettivi campionati concludono l'anno con il minor numero di ammonizioni ed espulsioni e con un comportamento all'insegna del fair play in campo e fuori.

La Scuola Sportiva ha vinto con la categoria Allievi Provinciali fascia B. Ha ritirato il premio, all'Hotel Duca d'Este di Tivoli Terme, il mister Daniele Santangelo. Nel consegnare i premi, il presidente del CR Lazio, Melchiorre Zarelli, ha ricordato i valori del comitato, su tutti quello della lotta a bullismo e cyberbullismo, temi centrali anche per la nostra scuola sportiva.

Riferimenti: 
Scuola Sportiva ELIS

Lavoro e formazione con la Banda Ultra Larga

13 Feb 2017 - 11:30

Il Governo, con la strategia per la Banda Ultra Larga, mira ad aumentare, entro il 2020, la copertura della banda larga ad alta velocità, contribuendo così al raggiungimento dell'obiettivo nazionale di estenderla all'85% della popolazione e a tutti gli edifici pubblici. 

Per questo motivo ELIS in collaborazione con ENEL Open Fiber hanno organizzato un nuovo progetto formativo gratuito in ambito banda ultralarga. L'obiettivo è creare un vivaio di giovani con le competenze richieste dalle aziende operanti nel settore pronti all'inserimento lavorativo. Nel corso delle ore di laboratorio i giovani apprendono le tecniche di giunzione e misurazione sulle reti ottiche di nuova realizzazione. 

32 giovani hanno partecipato al primo corso per tecnici fibra giunzione manutenzione e collaudo, terminato il 1° febbraio 2017.

Giovedì 24 febbraio, alle ore 10:30, presso il Centro ELIS, si terrà la presentazione del progetto, rivolto a diplomati e laureati interessati a partecipare alla prossima edizione del corso, in partenza il 6 marzo 2017. 

Per maggiori informazioni sul progetto formativo scrivere a bul@elis.org.

Riferimenti: 
Banda Ultra Larga
Photogallery

Pagine