ELIS nel Semestre di Presidenza affidato a

affronta il tema dell'internazionalizzazione delle imprese del Made in Italy

SkyTG24: L'evento finale del programma ELIS "Going International"

Dopo oltre 8 mesi si è concluso, Going International, con cui ELIS e DHL Express Italy hanno aiutato 15 PMI italiane a realizzare un programma per andare sui mercati esteri, grazie al tutoring di aziende come Google Italy, EY Italy Careers, FIORUCCI, FondItalia Vodafone it e Banca Monte dei Paschi di Siena e il contributo dell'ICE, che ha ospitato l'evento finale.

Posted by ELIS.org on Venerdì 16 ottobre 2015


GUARDA LE FOTO DELL'EVENTO

Si chiama "Going International" il programma dedicato alle aziende del Made in Italy che desiderano crescere attraverso un processo di internazionalizzazione. Il progetto nasce dalla collaborazione del Consorzio ELIS e DHL, con il contributo di Ernst & young, Fiorucci, Fonditalia, Google, Monte Paschi di Siena e Vodafone. Ad aiutare le PMI italiane in questo importante processo anche esperti di internazionalizzazione (Eurispes, ITA, GEA, Officina delle Reti…) e un comitato di docenti universitari provenienti da: Bocconi, Luiss, Politecnico di Milano.

L'evento conclusivo del programma si è tenuto giovedì 16 giugno presso la sede dell’ICE Agenzia.

Le quindici piccole e medie imprese italiane, operanti in diversi settori (alimentare, arredamento, industria meccanica, real estate e facility management, servizi IT) hanno presentato i progetti di  di internazionalizzazione, realizzati durante il programma, con i quali affronteranno le loro sfide nei mercati esteri.

A fronte di una ripresa a livello globale che stenta a decollare, di una crescita affannosa dell’economia italiana, l’export italiano crescerà. Secondo i dati di  "RE-action.Export Calling", l’ultimo Rapporto Export di SACE le esportazioni italiane di beni cresceranno nel 2016 del 3,2%, un segnale positivo anche se un ritmo più lento rispetto al 2015 (+3,8%). Tra il 2016 e il 2019 si prevede un tasso medio annuo del 3,7%. L’internazionalizzazione diventa quindi una scelta obbligata per le imprese che devono attuare strategie efficaci e dotarsi di strumenti più raffinati e competitivi per selezione e cogliere le nuove opportunità che arrivano dai mercati stranieri.

 “Le aziende però da sole non possono sopravvivere. L’innovazione di successo si basa sempre più sulla cooperazione tra le imprese e sulla condivisione di risorse” ha sottolineato Antonio Ricciardi, presidente di Officina delle Reti.  

Cooperazione fra imprese è stata la parola d’ordine di Going International, ha infatti ricordato Alessandro Rampolla, direttore generale ELIS, aggiungendo che questa insieme all’aggregazione tra diversi soggetti è il modello di collaborazione utilizzato in ELIS”.

"Senza fiducia e generosità non si può fare business, dove esiste la possibilità di cooperare esiste un terreno fertile – ha proseguito Alberto Nobis, amministratore delegato di DHL- questo programma può essere una dimostrazione per le istituzioni che si può fare molto con poco”.

Egidio Sangue, vice Presidente di Fonditalia, ha evidenziato il ruolo avuto dalle grandi aziende si sono messe a disposizione delle piccole e questo modello dovrebbe essere trasferito per il Sistema Paese. Un modello che possiamo definire collaborativo e in qualche modo solidaristico. Il progetto propone delle buone prassi per costruire un modello di sviluppo all’interno delle imprese”.

Anche Paola Scarpa, Business Unit di Google, ha espresso entusiasmo per questo aspetto del progetto: “abbiamo partecipato a questa iniziativa perché crediamo nel Made in Italy”.

Una giornata dedicata all’internazionalizzazione del Made in Italy, alle prospettive per le imprese italiane, agli scenari presenti e futuri. Per questo diventa indispensabile non perdere le opportunità che possono arrivare anche dai nuovi mercati, secondo Luigi Maria Alberti, Rai Way,bisogna instaurare un rapporto di fiducia con i Paesi emergenti, nei quali si vuole esportare”.

Proseguendo nello scambio di best practices sono stati anche illustrati due casi di successo: Matteo Bavaresco del Gruppo Danieli ha presentato il loro caso di internazionalizzazione in Cina e Roberto Masarin l’esperienza in Iran di Immergas.

Dai business plan presentati dalle 15  PMI è emerso una grande componente di innovazione  e la forza e le potenzialità per il Made in Italy capace di esprimersi al di là dei tradizionali settore di punta.

Antonino Laspina, Direttore Marketing ICE, chiudendo i lavori ha affermato: “questa giornata è solo una tappa del percorso che svilupperanno queste PMI, Going International è un'esperienza da ripetere per i risultati che sono sicuro riuscirà a portare”.

 

AGENDA
 
  • 9.30 - Welcome coffee e registrazione partecipanti
     
  • 10.00 - Saluti di apertura
    Antonino La Spina -  Agenzia ICE
    Alessandro Rampolla - ELIS
     
  • 10.15 - Tavola rotonda moderata da Ugo Papagni - Direttore Business Development ELIS
    Luigi Maria Aliberti - RAI Way
    Andrea Bassanino - EY
    Giuseppe Lesce - SACMI
    Egidio Sangue - Fonditalia
    Alberto Nobis - DHL

  • Paola Scarpa - GOOGLE Italia
     
  • 11.15 - La "Via della seta", il ponte tra i mercati Cina e Iran. 
    Introduce e modera Antonino Laspina - Direttore Coordinamento Marketing ICE
    Matteo Bavaresco - DANIELI China “Prospettive ed insights sul processo di internazionalizzazione nel mercato cinese del Gruppo Danieli. La Cina oggi: la sfida del New Normal e le opportunità della Terra sempre più “Di Mezzo” nel panorama economico mondiale
    Roberto Masarin - IMMERGAS “Strategie di business in Iran. L’esperienza di un operatore italiano in Iran”
     
  • 12.45 - Commenti e riflessioni sull’internazionalizzazione
    Antonio Ricciardi- OFFICINA DELLE RETI
     
  • 13.15 - Light Lunch
     
  • 14.15 -  A gruppi di 4 gli imprenditori presentano i progetti di internazionalizzazione di:
    Fabrizio Casadei - ECOR RESEARCH  |  Daniele Di Fausto – EFM  |  Giuseppe Capoferri – GULLIVER  |  Francesco Giordano – KIMBO  |  Stefano Massari - MADE IT STORE  |  Luciano Pollini – BIA  |  Carlo Cotti - LIODRY FOODS  |  Giulia Liverani – SACMI  |  Pietro Santagata – ECOEPOQUE  |  Riccardo Agugiaro - AGUGIARO & FIGNA MOLINI  |  Alessandro Curti – CURTI  |  Marina Calosso - GEOVITA FUNCTIONAL INGREDIENTS   |  Emiliano Liberatore – ENNOVA  |  Sergio Muratori Casali – DOXEE  |  Andrea Ravicini -GOCCIA

    Commenti e domande del tavolo tecnico composto da:
    Antonio Massoli Taddei - SACE, Carlo De Simone - SIMEST, Antonino La Spina - ICE, Fabio Sdogati – MIP 
     
  • 17.00 - Saluti conclusivi ICE- Agenzia e ELIS
     
  • 17.15 - Cocktail di Networking
    *T.B.C.
Il programma Going International su SkyTG24

Skytg24 parla delle potenzialità dell'export raccontando "Going International", progetto ideato da ELIS e DHL nel quale 14 piccole e medie imprese impareranno dalle grandi multinazionali ad esportare all'estero i loro prodotti e servizi Made in Italy

Posted by ELIS.org on Venerdì 16 ottobre 2015

 

Rassegna stampa Going International

Leggi l'articolo del Corriere della Sera - 14 ottobre 2015

Leggi l'articolo dell'Agenzia Agi -18 febbraio 2016

Leggi l'articolo dell'Agenzia Agi - 17 marzo 2016

Leggi l'articolo dell'Agenzia Agi - 15 aprile 2016

 

Struttura del programma Going International

Il progetto si sviluppa attraverso 8 workshops (uno al mese da ottobre a giugno 2016, dicembre escluso), permettendo alle 16 piccole e medie imprese di redigere un piano di internazionalizzazione, partendo dal patrimonio di conoscenze delle grandi aziende sponsor del progetto e alle indicazioni degli esperti del settore.

La struttura del programma rispecchia quella di un piano di internazionalizzazione dove ognuno degli otto incontri mensili rappresenta un tassello fondamentale per la redazione del progetto finale.

Modulo 14 – 15 Ottobre '15 - Barilla (Parma): "Inspiration" 
Best Practice dell’internazionalizzazione del made in Italy e creazione di Reti di Impresa 

Il progetto ha preso il via il 14 ottobre presso l’Academia Barilla di Parma.
Nel corso del primo degli otto appuntamenti si è parlato di come le Reti di Impresa possano agevolare le esportazioni. È seguita l’attività di team building, nella quale i partecipanti hanno affiancato gli chef Barilla nella preparazione di piatti tipici della cucina italiana: un primo, utilissimo momento di team building e Kick Off.
Sono intervenuti Giorgio Beltrami, Giuseppe Morici e Antonio Copercini di Barilla. Sono seguiti gli interventi di Fabio Sdogati "Perchè internazionalizzare" e Matteo Caroli "Cultura, attitudine, comportamento: gli ingredienti softper avere successo nei mercati esteri, inspirational speech". 

 

Modulo 19 Novembre '15 - Google (Milano): "Mercati"
La definizione dei mercati di sbocco

Il secondo appuntamento si è tenuto nella futuristica sede Google di Milano. I partecipanti hanno incontrato docenti ed esperti del settore per sviluppare il proprio management plan per emergere all’estero. Il tema del secondo appuntamento sono stati i Mercati Internazionali. L’obiettivo è stato quello di fornire informazioni, dati e opportunità a livello internazionale per identificare i mercati target più appetibili per le aziende presenti in sala. 
Dopo l’apertura del convegno con Paola Scarpa (Google Italia), è stato Fabio Sdogati (docente del MIP Politecnico di Milano) a disegnare lo scenario macroeconomico attuale e analizzare alcuni report commerciali. È stata poi la volta di Roberto Calugi (CCIAA di Milano), che ha descritto quali siano i servizi pubblici a supporto dei processi di internazionalizzazione, seguito da Alessandro Gaudenzi di Google Italia che ha esposto gli strumenti informativi firmati dalla sua azienda per i mercati esteri. 
Il pomeriggio è stato interamente dedicato all’Expert Meeting. Gli imprenditori hanno potuto approfittare di incontri one-to-one con gli esperti presenti. DHL ha partecipato al workshop con la presenza di Simona Lertora, Head of Marketing & Business Development di DHL Express Italy che ha fornito consigli fondamentali per destinazioni di business importanti come Stati Uniti, Repubblica Popolare Cinese ed Emirati Arabi.

 

Modulo 4 Gennaio '16 - Sacmi (Imola):  "Strategie internazionali"

Strategie di internazionalizzazione, alleanze, accesso al mercato dei capitali esteri

 Il terzo modulo del programma si è tenuto ad Imola, nella sede di Sacmi, azienda leader nel campo dei macchinari. 
Dopo aver affrontato temi quali le Best Practices per l’internazionalizzazione, la creazione di Reti d’Impresa e la definizione dei mercati di sbocco, il focus è stato sulle Strategie di internazionalizzazione, le alleanze e l’accesso al mercato dei capitali esteri.A fornire esempi concreti, sono intervenuti i rappresentanti delle grandi aziende coinvolte: oltre a DHL, Barilla, Fiorucci, Monte Paschi di Siena, Vodafone, Google e Ernst& Young.A prendere la parola a nome di DHL la Head of Marketing & Business Development Simona Lertora e il Business Development & Research Manager Marco Adamo. 

 

Modulo 18 Febbraio '16 - Vodafone (Milano): "Prodotto"

Differenziazione e posizionamento estero del prodotto/servizio

 Il 4° modulo si è tenuto presso il Vodafone Village di Milano

Il workshop ha messo l’accento su un tema fondamentale: la Differenziazione e il posizionamento estero del prodotto/servizio.
Dopo aver identificato il mercato obiettivo e considerato le diverse opzioni strategiche per l’ingresso nel paese estero, i partecipanti hanno affrontato nel corso della giornata i temi di marketing internazionale. È stato inoltre presentato un focus sulla comunicazione web e social, particolarmente adatta a promuovere le PMI nel mercato globale. Nel corso del pomeriggio gli imprenditori hanno illustrato lo stato di avanzamento del proprio piano di internazionalizzazione con l’obiettivo di iniziare a delinearne i contenuti e ricevere un primo feedback dagli esperti presenti. È intervenuta Sabrina Baggioni di Vodafone. 

 

Modulo 17 Marzo '16 - Illy (Trieste): "Operation"

 Operation, Supply Chain, Logistica e Trasporti

Il 5° modulo, dedicato alle operations, si e' svolto presso la sede Illy di Trieste, e ha trattato la pianificazione, progettazione, gestione, controllo e ottimizzazione dei sistemi produttivi con attenzione al flusso fisico dei materiali e a quello delle informazioni. Sono stati illustrati modelli e best practices dell'azienda relative alla configurazione di un sistema produttivo e logistico su scala mondiale, all'organizzazione dei trasporti internazionali, al ruolo delle dogane nella costruzione della supply chain internazionale ed alla gestione dei flussi fisici e finanziari su scala internazionale. 


 

Modulo 15 Aprile '16 - Tetra Pak (Modena): Fiscal & Legal, Cross-Cultural

Fiscal & Legal; Cross Cultural Management

La sede Tetra Pak di Modena ha ospitato il sesto modulo del programma Going International. Spesso la distanza culturale rappresenta un elemento critico nel processo di internazionalizzazione. La prima parte della giornata è stata dedicata alla presentazione di modelli e strumenti di analisi delle dimensioni culturali e del loro impatto sul business (negoziazione, comunicazione, commercializzazione ecc.). Nel pomeriggio sono state delineate principali barriere tariffarie e non tariffarie al fine di comprendere il loro impatto sulla competititvità aziendale. 


 

Finanza -  19 Maggio '16 MPS (Siena)

Proiezioni economico-finanziarie

La sede di Banca Monte dei Paschi di Siena ha ospitato i lavori dell'ultimo modulo del programma Going International che ha avuto come tema portante l’analisi degli aspetti economici e finanziari del processo di internazionalizzazione.
La valutazione degli aspetti finanziari è stata utile per: favorire un’ analisi di fattibilità economico-finanziaria;rendere evidenti le effettive necessità di risorse finanziarie; riflettere sulle fonti di finanziamento interne e/o esterne da attivare. Nel pomeriggio sono stati poi illustrati strumenti e metodologie per la gestione dei rischi (interessi, valute, crediti, ecc.) ai quali ogni società che esporta o sviluppa mercati internazionali si vede esposta. Gli incontri con gli esperti presenti (manager e docenti universitari) hanno chiuso i lavori.

Celebration - 16 Giugno '16  ITA (Roma)
Comunicazione e presentazione del piano di internazionalizzazione 

Altri dettagli