Submitted by g.bellenchi on Lun, 12/03/2018 - 16:30

TIM Box Hackathon Data Analytics, creatività e analisi dati per migliorare l’entertainment @home.

 

ELIS insieme a TIM, Movenda, Pangea Formazione e Crisma, ha organizzato la seconda edizione del #TIMBoxHackathon, il contest dedicato allo sviluppo di servizi basati sul Data Analysis applicabili al dispositivo TIM Box.

L’iniziativa ha coinvolto il mondo degli sviluppatori software e dei programmatori per stimolare la creazione di servizi innovativi utilizzabili attraverso il TIM Box, il decoder che consente di vivere al meglio contenuti e servizi, offrendo un'esperienza ancora più coinvolgente grazie alle nuove funzionalità introdotte.

Sono stati selezionati 38 ragazzi dai 19 ai 35 anni che, tra il 28 e il 30 novembre, hanno approfondito i principali vantaggi del Data Analytics sviluppando idee creative per migliorare la consumer experience del dispositivo Tim Box.

Il dispositivo TIM Box e una serie di dati: questi gli strumenti a disposizione dei partecipanti.

Analizzando i dati a disposizione i ragazzi hanno elaborato modelli predittivi – nel rispetto della privacy del cliente – per adeguarli ai gusti e agli stili di fruizione dei consumatori. I progetti hanno integrato nuovi servizi di Intelligenza Artificiale come l'assistente vocale per la scelta di un programma televisivo o un sistema in grado di identificare, con il riconoscimento facciale e vocale, le emozioni del cliente ed adattare tramite lo studio della cromoterapia le interfacce ed i contenuti.

Durante la finale la giuria, composta da rappresentanti delle aziende partner, ha valutato i progetti in base a:

1)         Innovazione

2)         User experience

3)         Realizzabilità

4)         Potenzialità di business

5)         Qualità tecnica prototipo

6)         Attinenza alla challenge proposta

A vincere il progetto di Brancati Ivan, Piro Salvatore, Modesti Caterina, Noto Federica Lilly “TIMBOX: il mondo in una scatola”, che ha incentrato il suo focus sull’ideazione di servizi altamente tecnologici per valorizzare l’esperienza umana. Attraverso l’utilizzo di una smart camera collegata al dispositivo TIM Box, i ragazzi hanno implementato tutta una serie di soluzioni per far sentire le persone più vicine e collegate alla realtà. Hanno proposto due nuove applicazioni: il TIM Shared per condividere le risposte a quiz durante trasmissioni televisive, e il TIM Education per mettere in contatto i bambini mentre giocano alle costruzioni a distanza.

Ciò che si portano a casa i 38 ragazzi che hanno partecipato a questo Hackathon va al di là di un premio. Si tratta di una vera e propria esperienza di vita: 20h di progettazione in un ambiente stimolante, multiculturale e creativo.

Qui l’album completo dell’evento.