prova
Home | Senza categoria | HR Academy: studenti al lavoro per rispondere ai bisogni aziendali

27 Ottobre 2023

HR Academy: studenti al lavoro per rispondere ai bisogni aziendali

Il Master ELIS per professionisti delle Risorse Umane permette di confrontarsi con casi e problemi reali

Nei sei mesi di lezioni di HR Academy, i beneficiari sviluppano competenze hard e soft in linea con le ultime esigenze del mercato. E hanno la possibilità di mettersi alla prova con project work commissionati da aziende partner.

“Come ogni anno, i ragazzi e le ragazze di HR Academy hanno lavorato su tematiche molto attuali e molto sentite dalle aziende – spiega la Project Manager Valentina Tosti – Penso alle strategie di talent attraction, engagement e retention delle risorse nelle organizzazioni. Ma anche alla Diversity & Inclusion e all’individuazione, lo sviluppo e il monitoraggio di KPI”.

Per questo, terminata la formazione, i partecipanti non sono più studenti: sono giovani consulenti pronti a iniziare un percorso lavorativo, come ben dimostrato dal tasso medio di placement del 98% registrato nelle passate edizioni.

Soluzioni ai problemi più sentiti dalle aziende

In ELIS l’apprendimento teorico va sempre di pari passo con diverse modalità di formazione in assetto lavorativo. Anche in questa edizione i partecipanti si sono confrontati con problemi reali, sviluppando proposte che sono stati valutate direttamente dalle aziende partner.

“Ho trovato una qualità del lavoro davvero molto buona, quasi al di sopra delle aspettative – commenta Alessandra Miata, Head of Corporate Social Responsibility Capgemini – Sia in termini di analisi, che dal punto di vista degli spunti e le considerazioni emerse. Ci hanno aiutato a individuare best practice che potremmo adottare in futuro”.

“Il team con cui mi sono confrontato mi ha stupito – aggiunge Daniel Gouveia, Coordinatore Market Intelligence Randstad – Il retaggio di una buona formazione emerge nel modo in cui lavorano in gruppo, nella loro proprietà di linguaggio e nel loro modo di porsi con professionisti esterni. Abbiamo valutato i loro profili molto positivamente, tant’è che li abbiamo segnalati internamente all’azienda”.

“Per noi lavorare con i ragazzi di HR Academy è un plus da ormai due anni consecutivi – conclude Raffaella Vaccari, Responsabile Sviluppo Trenord – Intanto perché hanno una preparazione molto superiore a quella di un semplice studente. Ma anche perché portano un punto di vista giovane, figlio di un approccio teorico aggiornato agli ultimi trend di settore, che ci aiuta a fare riflessioni e, perché no, apportare piccole grandi innovazioni”.

Le competenze degli HR di domani

Oggi il mercato non chiede “semplici” HR, ma piuttosto professionisti con competenze trasversali, non troppo distanti da quelle dei project manager. Risorse in grado di coordinare gruppi di lavoro e di comunicare i risultati di uno studio in maniera efficace.

Proprio l’analisi dei dati è un altro tema di grande attualità, che chiama in causa digital skill specifiche. L’HR non può limitarsi alla lettura grandi quantità di dati: deve saperli interpretare in chiave strategica, per aiutare le organizzazioni a orientare decisioni di business in maniera consapevole.

A ciò si aggiunge la capacità di raccontare i valori delle aziende e di occuparsi delle diverse attività di employer branding. In questo senso gli HR sono quindi chiamati a diventare dei veri e propri ambassador delle organizzazioni per cui lavorano.

Per questo motivo l’HR Academy di ELIS non punta soltanto a crescere talenti nelle Risorse Umane. Vuole dare a ragazzi e ragazze tutte le competenze necessarie per sviluppare visione del lavoro in azienda il più ampia possibile.

Scopri di più su HR Academy

 

Condividi